Reboro, eventi e degustazioni nella Valle dei Laghi

Venerdì 27 e sabato 28 ottobre torna in Trentino, nella suggestiva Valle dei Laghi e a Riva del Garda, l’appuntamento con Reboro. Territorio & Passione. La sesta edizione dell’evento sarà all’insegna del gemellaggio con il Consorzio di Montefalco, noto anche per la produzione di Sagrantino e Sagrantino Passito, e permetterà di apprezzare similitudini e differenze tra i due territori e le loro etichette.

Gli organizzatori, i produttori dell’Associazione Vignaioli del Vino Santo Trentino DOC, si dedicano da anni a questo prodotto con la volontà di far conoscere un vino frutto della tradizione dell’appassimento, storicamente vocata alla Nosiola, che da diversi anni viene impiegata anche sull’uva Rebo.

Ad aprire l’evento venerdì 27 ottobre alle ore 16.00 sarà la masterclass guidata da Sissi Baratella presso l’azienda agricola Francesco Poli a Santa Massenza, dal titolo: “Reboro e Sagrantino. Un Up&Down nel nome dell’appassimento”. La relatrice introduce così il suo intervento: “Dalla Valle dei Laghi all’Umbria, un percorso unico tra giochi di durezze e morbidezze. Un vero e proprio sali e scendi quello che dalle altitudini del Trentino e dalla luce della Valle dei Laghi porta Rebo e Reboro a dialogare con i vini di Montefalco in Umbria. Cuore verde d’Italia e patria di Sagrantino e Sagrantino Passito Docg.” In assaggio 10 diverse etichette, con la presenza dei vignaioli. La degustazione sarà aperta anche a operatori di settore e sommelier.

Si proseguirà poi con la cena, in programma venerdì 27 ottobre alle ore 20.00 presso l’Hotel Lido Palace a Riva del Garda, luogo rinomato e suggestivo, dove la cucina gourmet e i vini del territorio saranno protagonisti di un dialogo all’insegna della reciproca valorizzazione. Al termine della cena una vera chicca: l’apertura di una forma di Trentingrana di malga del Caseificio di Primiero, realizzata solo con latte fresco prodotto nel periodo dell’alpeggio, abbinata a rare bottiglie di Reboro, delle annate 2013 e 2012, gelosamente custodite dai produttori.

Sabato 28 ottobre la giornata riprenderà con la visita di Casa Caveau del Vino Santo, luogo che narra e valorizza la tradizione dell’appassimento, in forte legame con il territorio e con chi lo vive ogni giorno. Durante tutta la giornata saranno aperte al pubblico le cantine Francesco Poli (Santa Massenza), Maxentia (Santa Massenza), Giovanni Poli (Santa Massenza), Gino Pedrotti (Lago di Cavedine), Pisoni (Pergolese) e Pravis (Lasino). In ogni cantina sarà possibile visitare gli appassitoi, assaggiare e acquistare i vini; non è previsto percorso obbligato o visita cumulativa.

Appuntamento conclusivo della manifestazione sabato 28 ottobre dalle 16.00 alle 20.00 con Reboro e Musica presso la cantina F.lli Pisoni a Pergolese. Un’esperienza di degustazione collettiva, con la presenza dei produttori e la possibilità di assaggiare anche i vini del territorio di Montefalco: il Sagrantino e il suo passito. In abbinamento taglieri e sfiziosità.

L’evento è realizzato da Associazione Vignaioli Vino Santo Trentino, in collaborazione con Garda Dolomiti e la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito del coordinamento delle manifestazioni enologiche provinciali (#trentinowinefest). Le informazioni sono disponibili a questo link.

Visited 28 times, 1 visit(s) today