fbpx

Type and press Enter.

Pininfarina firma la bottiglia Zonin Cuvée 1821

Dalla partnership tra la casa vinicola Zonin e Pininfarina, una delle firme più prestigiose del design italiano, è nata la nuova Cuvée 1821. L’obiettivo non era quello di ottenere un bel contenitore o il prestigio di un oggetto firmato, ma di dare forma a un concetto. Una forma che fosse sintesi dell’heritage del brand, ma soprattutto di un’idea di futuro ambiziosa, le cui linee fossero espressione autentica di una sostanza fatta di storia, expertise ed empatia nei confronti dei wine lovers di tutto il mondo.

Zonin e Pininfarina sono contraddistinte da un forte legame tra passato e futuro – ha sottolineato Paolo Pininfarina, presidente di Pininfarina – Il segreto del successo di queste due eccellenze italiane è che entrambe fondano le proprie radici nella tradizione, creando una solida base per guardare al futuro e innovare. Il design della nuova bottiglia di Cuvèe 1821 nasce proprio da questa continuità nella discontinuità. La linea verticale disegnata sul vetro diventa sì un elemento iconico e riconoscibile, ma rappresenta anche un percorso solido e preciso: quello che ha portato Zonin ad essere un nome di riferimento nel mondo del Prosecco.

Un ulteriore, importantissimo passo mentre Zonin si appresta a compiere 200 anni – ha commentato Francesco Zonin, viceoresidente di Zonin1821 – È un onore condividere questo traguardo insieme a una firma che ha contribuito a scrivere la storia del Made in Italy. E ancor più attraverso Cuvée 1821, che riassume l’anima e lo spirito con cui la mia famiglia da sempre interpreta il ruolo del vino italiano nel mondo. Ci apprestiamo ad affrontare il 2021 con 200 anni di tradizione, ma con immutata passione e rinnovato entusiasmo.