Teranum, il festival dei vini rossi del Carso

La rassegna Teranum e i vini rossi del Carso rappresenta un’opportunità per mettere in mostra la ricchezza vinicola e gastronomica della zona che va da Muggia a Doberdò del Lago, passando dal ciglione al Carso interno della Slovenia, abbinando vini rossi autoctoni (terrani e refoschi) a finger food originali, preparati usando prodotti locali, quali il formaggio. Questo non solo promuove l’identità vitivinicola e culinaria del Carso, ma anche l’interesse per la cultura gastronomica e la produzione alimentare sostenibile. Teranum è organizzato dall’Associazione dei viticoltori del Carso, che da anni lavora per preservare i vitigni autoctoni e promuovere i vini rossi di qualità.

Giovedì 28 marzo, dalle 16.00 alle 21.00, presso l’Hotel DoubleTree by Hilton di Trieste si terrà una degustazione di vini rossi del territorio. Ospiti importanti al convegno di apertura, che si terrà alle ore 14.00, nella sala conferenze dell’Hotel. Il simposio avrà come argomento di discussione: “Genio e sregolatezza. Audacia e incoscienza. Lo è la gioventù e lo sono anche i vini rossi del Carso. Come valorizzarli al meglio?”

L’obiettivo è esplorare l’affascinante e stimolante mondo del cibo e del vino attraverso gli occhi e le esperienze dei giovani che lavorano in questo settore, mettendo in luce la vitalità, la creatività e l’energia delle giovani generazioni (under 35) e riflettendo sulle sfide e le difficoltà poste dal mondo moderno dell’enogastronomia. Interverranno al convegno Jan Zaccaria (Ristorante Mood Trieste), Martina Beccaria (Enoteca Vino Milano), Manuele Duse (Harry’s Piccolo Restaurant & Bistrò Trieste) e Lorenzo Benelli (Ristorante Al Covo Venezia). Modera l’incontro Eugenia Fenzi, con i saluti iniziali di Matej Skerlj, presidente dell’Associazione dei viticoltori del Carso.

Grazie alla preziosa e consolidata collaborazione con i cuochi di Okusi Krasa – Sapori del Carso, verranno proposti ai visitatori piatti in cui gli ingredienti principali saranno i formaggi locali e le verdure di stagione, preparati in modo innovativo. Altra novità di questa edizione, tre degustazioni guidate da esperti sommelier. Infine, come da tradizione consolidata, ci saranno in assaggio alcuni vini di vignaioli ospiti: quest’anno Casale Monferrato è Capitale Europea del Vino 2024 e saranno presenti con i loro vini l’Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato, l’Enoteca Regionale del Monferrato, l’Enoteca Regionale di Gattinara e Alto Piemonte e l’Enoteca Regionale di Acqui Terme.

Visited 4 times, 1 visit(s) today