fbpx

Una settimana di news da degustare

Facciamo un rapido viaggio tra le principali news della settimana riguardanti il mondo del vino.

Iniziamo dal tema più caldo degli ultimi mesi quello riguardante il tentativo della Commissione Europea di inserire, nell’ambito del “Cancer plan”, allarmi salutistici sulle etichette delle bottiglie di vino al pari di quanto fatto con i pacchetti di sigarette. La proposta è stata respinta ma non è detto che la questione si chiuda qui. Nei paesi del Nord Europa il problema dell’alcolismo, soprattutto tra i giovani, è forte e ha portato a imporre norme restrittive in alcune nazioni. Visto anche il fallimento degli avvisi salutistici sui pacchetti di sigarette, non sarebbe il caso di iniziare a fare cultura piuttosto che tentare l’arma della paura?

A proposito di vino italiano fuori dai confini, secondo Coldiretti il 2021 è stato un anno record per l’export agroalimentare italiano: 52 miliardi, il massimo di sempre, e un netto + 9% rispetto all’anno precedente. A fare la parte del leone è stato proprio il vino che ha tagliato il traguardo dei 7 miliardi di euro, un risultato notevole raggiunto grazie alla spinta degli spumanti italiani molto richiesti in tutto il mondo, un vero e proprio traino del settore.

FRANZ HAAS

Parlando di bollicine non si può non pensare al Pinot nero e quindi a Franz Haas scomparso domenica scorsa all’età di 68 anni. Titolare di una delle più antiche e importanti cantine dell’Alto Adige, tramandata di padre in figlio da ben sette generazioni, Haas era considerato un guru del Pinot nero, uomo icona di questo prodotto.

Pinot nero è anche sinonimo di Francia da dove arriva la notizia di uno scontro fra Angelina Jolie e Brad Pitt. La Lara Croft cinematografica avrebbe venduto le sue quote della Miraval, un’azienda vinicola francese detenuta assieme all’ex marito che l’avrebbe denunciata per aver effettuato l’operazione senza il suo consenso, venendo meno a un accordo risalente all’acquisto della cantina, il cui fatturato ha toccato 50 milioni di dollari nel 2021.

Rimaniamo oltralpe dove oltre 60 etichette Chianti e Morellino di Scansano sono state proposte in degustazione al Vinexpo Paris 2022 in corso al Paris Expo Porte de Versailles. A portare in degustazione i vini toscani è stata l’Associazione Consorzi Toscani per la qualità Agroalimentare (As.Co.T.) che riunisce il Consorzio vino Chianti e il Consorzio Tutela del vino Morellino di Scansano.