fbpx

Uva e dintorni chiude col Palio delle Botti

La 21^ edizione di “Uva e dintorni” torna ad Avio da venerdì 2 a domenica 4 settembre, giorno in cui si terrà la settima e terzultima tappa del Palio Nazionale delle Botti tra Città del Vino, nel centro della cittadina della Vallagarina, al confine con la provincia di Verona.

Le dieci squadre in gara – Avio (TN), Brentino Belluno (VR), Refrontolo e Vittorio Veneto (TV), Brisighella (RA), Cavriana (MN), Marino (RM), Maggiora (NO), Santa Venerina (CT), Suvereto (LI) –si sfideranno anche quest’anno in quattro competizioni. Oltre alla tradizionale spinta della botte lungo le vie della cittadina, specialità valida ai fini della classifica finale, Avio ospiterà altre tre prove: la pigiatura dell’uva scalzi, lo slalom femminile con le botti e il riempimento della botte a squadre.

Uva e dintorni nasce nel 2001 con l’obiettivo di creare un importante evento tematico nel territorio trentino e si svolge, alternativamente, un anno nel Comune di Avio e un anno nella frazione di Sabbionara di Avio, attirando mediamente oltre 20mila visitatori provenienti soprattutto da fuori provincia. La manifestazione è organizzata dal Comitato Uva e dintorni in collaborazione con il Comune di Avio, grazie al prezioso contributo di oltre 400 volontari e di Apt Rovereto Vallagarina e Monte Baldo, Cassa Rurale Vallagarina, B.I.M. dell’Adige, Parco Naturale Monte Baldo, Città del Vino, Comunità della Vallagarina, Viticoltori in Avio; con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali del Trentino Wine Fest.

Il Palio Nazionale delle Botti, nato da un’idea dell’Associazione Nazionale Città del Vino per festeggiare nel 2007 i suoi primi venti anni di attività, è un appuntamento ormai “classico” che, tra la primavera e l’autunno, anima le terre del vino. La gara consiste nel far rotolare una botte da 500 litri lungo un percorso compreso tra un minimo di 600 metri ad un massimo di 1500 metri di lunghezza, che deve attraversare le vie della Città del Vino ospitante. Ad Avio e Sabbionara di Avio, in particolare, alla gara di spinta si aggiungono altre tre specialità: la pigiatura dell’uva scalzi, il riempimento della botte e lo slalom femminile. La finalissima si terrà il 9 ottobre a Refrontolo (TV).