fbpx

“50 Sfumature di Pinot Noir”: obiettivo raggiunto

Bilancio estremamente positivo per la terza edizione di “50 Sfumature di Pinot Noir”, la manifestazione organizzata dal Movimento Turismo del Vino Lombardia con il contributo di Regione Lombardia per il progetto OgniGiorno in Lombardia – Assessorato  al Turismo, marketing territoriale e moda, e con il Patrocinio del Comune di Voghera.

La due giorni vogherese ha visto la partecipazione di oltre 1500 wine lovers provenienti da tutta Italia e anche dalla vicina Svizzera, che hanno potuto degustare le diverse declinazioni del vitigno internazionale attraverso un walk around tasting per le vie della città, accompagnato da una serie di eventi collaterali.

“La soddisfazione è estrema per essere riusciti a portare in città in sole tre edizioni così tante persone da ogni parte d’Italia, compresi giornalisti e scrittori di fama: Oscar Farinetti lo scorso anno, Carlo Cambi quest’anno” dice Giuliano Ferrari di Ferrari E20, co-organizzatore dell’evento “In questa edizione si è notato un forte interesse a livello nazionale già nelle settimane che hanno preceduto l’evento, e in particolar modo la percezione l’abbiamo avuta in modo netto alla conferenza stampa di Milano, nel quale si percepiva tanta curiosità e tanta voglia di esserci. Vedere 1500 calici in giro (sicuramente accompagnati da altrettante presenze se non di più) per il centro storico è stato come brindare 1500 volte con la città e con tutto il “frazionato” Oltrepò.”

LUCILLA ORTANI

Le 90 etichette di Pinot Nero (provenienti da tutta Italia e da varie zone di produzione nel resto del mondo) in degustazione nei banchi d’assaggio gemellati con le attività commerciali della città hanno anche battuto un record, come ci ricorda Lucilla Ortani, coordinatrice degli eventi enoturistici di MTV Lombardia e non solo, vogherese di nascita e di formazione turistica: “Pare che 50 Sfumature di Pinot Noir abbia battuto la International PinotNoir Celebration svoltasi in Oregon lo scorso luglio, candidandosi ad un primato mondiale. Hashtag centrato “Il mondo a Voghera” quindi, per una città “capitale” di una grande zona di produzione del Pinot Noir.”

“Rendere Voghera meta turistica o comunque meta di interesse,  pur non avendo grande attrazioni museali o monumentali è da sempre stato il mio sogno.” continua la Ortani “Voghera può “vendere” al turista la comodità del  punto geografico, una buona accoglienza e una enogastronomia di livello: a seguire può far conoscere tanto di sé e dei suoi abitanti passati e presenti. 50 Sfumature di Pinot Noir è l’occasione per fare tutto ciò e in questa terza edizione la discesa in campo del tessuto commerciale al completo lo ha dimostrato. Quando la domenica sera un ristoratore dichiara di aver terminato le provviste, l’obiettivo, turisticamente parlando, è pienamente raggiunto. Siamo certi che questo evento abbia avuto un impatto economico importante in città e nelle zone limitrofe. Ora si deve continuare a crescere: per farlo bisogna anche “formarsi” per essere pronti a soddisfare con più agilità questo tipo di turismo e far crescere questo appuntamento sul quale si sono accesi i riflettori nazionali.”

CARLO PIETRASANTA

La scelta, fortemente voluta dall’organizzazione, di costruire una kermesse incentrata sul contatto con il consumatore finale è stata vincente: “Stiamo già lavorando per il prossimo anno.” conferma Carlo Pietrasanta, presidente del Movimento Turismo del Vino Lombardia “Come deve essere nel contesto di un evento di questa portata, vogliamo accogliere la richiesta di vignaioli e ristoratori di pensare anche ad una degustazione dedicata all’ Ho.Re.Ca., pur mantenendo il format iniziale che è rivolto principalmente ai wine lovers. Siamo sulla strada che 30 anni fa abbiamo intrapreso con l’avventura di Cantine Aperte, portando il pubblico dove si produce il vino. Per promuovere l’enoturismo ritengo che il contatto con il consumatore finale sia sempre più importante. Il mondo del vino deve essere aperto a tutti, al contrario di quanto avviene spesso con gli eventi più conosciuti come la presentazione delle guide. 50 Sfumature di Pinot Noir mai come quest’anno lo ha dimostrato.”

Soddisfazione per il buon esito della manifestazione anche nelle parole dell’Assessore al Commercio e al Turismo del Comune di Voghera, Maria Cristina Malvicini: “Il Comune è estremamente soddisfatto, innanzitutto per i commercianti che hanno aderito all’evento. Stiamo vedendo tantissime persone in giro che vengono anche da fuori città e questa è l’occasione per far conoscere Voghera come punto di partenza del turismo in Oltrepò. Bilancio sicuramente positivo per questa terza edizione e siamo sicuri ce ne saranno altre in futuro, ancora più ricche.”