Il 6 maggio ritorna il Sabato del Vignaiolo FIVI

Il 6 maggio in tutta Italia torna l’atteso Sabato del Vignaiolo, l’evento diffuso organizzato dalle Delegazioni locali della FIVI – Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti per raccontare al pubblico e agli appassionati le realtà territoriali degli oltre 1.500 soci. 22 gli appuntamenti organizzati da nord a sud in altrettante località della penisola: tutti luoghi speciali, aziende agricole e cantine soprattutto, ma anche luoghi d’arte o ristoranti appartenenti alla rete dei Punti di Affezione FIVI, che diventano teatro d’incontro diretto con i Vignaioli e le Vignaiole dell’associazione.

Gli eventi hanno format diversi, liberamente decisi e organizzati dai Vignaioli di ogni diverso territorio in puro stile FIVI: banchi d’assaggio singoli o collettivi, masterclass, pic-nic e passeggiate nei vigneti, musica live. Il Sabato del Vignaiolo racchiude questo e tanto altro, con l’obiettivo principale di offrire agli appassionati del vino una giornata di festa e relax, ma anche di scoperta del lavoro dei Vignaioli, delle tradizioni che si tramandano di generazione in generazione, delle eccellenze dei territori in cui coltivano i loro vigneti.

“Dopo il grande successo della prima edizione, che ha coinvolto quasi 10.000 partecipanti nei vari appuntamenti, le Delegazioni locali si sono riattivate con un’energia davvero entusiasmante: e se l’anno scorso gli eventi erano 18, quest’anno saranno ben 22, con novità come l’Abruzzo, la Liguria, le Langhe e il Roero, che testimoniano come questo evento sia entrato ormai nel cuore delle Vignaiole e dei Vignaioli – sottolinea Diletta Nember, vicepresidente di FIVIVa detto infatti che questi appuntamenti sono tutti organizzati direttamente dai Vignaioli, in modo spontaneo e volontario: per noi, infatti, è un’occasione unica per incontrarsi, consolidare i legami associativi e i rapporti positivi tra colleghi. Per il pubblico, è l’occasione per conoscere i Vignaioli nella loro massima espressione di genuinità e autenticità, vocaboli spesso abusati ma mai veri come in questo caso”.

L’invito dunque è quello di scoprire quale sia l’evento del Sabato del Vignaiolo più vicino a casa propria, cogliendo l’opportunità di trascorrere una giornata in compagnia dei Vignaioli indipendenti, sorseggiando i loro vini e ascoltando le loro storie.

Trentino – Alto Adige | Maso Bergamini – Trento
Treviso | Barchessa Loredan – Volpago del Montello (TV)
Friuli Venezia Giulia | Piazza di Cormons (GO)
Padova – Vicenza | Villa dei Vescovi – Torreglia (PD)
Nord Piemonte | Cieck – San Giorgio Canavese (TO)
Langhe | Az. Agricola Olivero Mario – Roddi (CN)
Roero | Bajaj – Monteu Roero (CN)
Alessandria | Angelini Paolo – Ozzano Monferrato (AL)
Liguria | Locanda dell’Angelo – Sarzana (SP)
Oltrepò Pavese | Frecciarossa – Casteggio (PV)
Piacenza | Villa Barattieri – Albarola (PC)
Modena e Reggio Emilia | Az.Agr Cavaliera – Castelvetro di Modena (MO)
Romagna | Palazzona di Maggio – Ozzano dell’Emilia (BO)
Marche | Enoteca regionale delle Marche – Ex Convento di San Francesco Offida (AP)
Lucca – Massa Carrara | Loggiato di Palazzo Pretorio – Piazza San Michele – Lucca
San Gimignano – Chianti Classico | Casa Chianti Classico – Radda in Chianti (SI)
Lazio | Muvis – Museo del vino – Castiglione in Teverina (VT)
Abruzzo & Molise | Cantine Maligni – Chieti
Campania | Tenuta Cavalier Pepe – Sant’Angelo all’Esca (AV)
Puglia | Cantina Ariano – San Severo (FG)
Calabria | Terre di Balbia- Altomonte (CS)
Sicilia Orientale | Giasira – Rosolini (SR)

Il programma completo è disponibile online a questo link

Photo credits: Luca Riviera

Visited 7 times, 1 visit(s) today