Merano WineFestival parte con le anteprime

Inizia il conto alla rovescia per la 32^ edizione di Merano WineFestival, in programma dal 3 al 7 novembre 2023 con un format tradizionale e uno stile sempre più esclusivo e internazionale. Nell’attesa, le due anteprime, all’Ippodromo di Merano durante il Gran Premio Alto Adige il 23 e 24 settembre, e a Lagundo il 20 ottobre, porteranno in scena alcune eccellenze selezionate da The WineHunter e sveleranno i punti salienti che contraddistinguono la rassegna meranese. Dal sito web, recentemente rinnovato con un nuovo look, è possibile acquistare i biglietti nonché richiedere l’accredito stampa.

Due le location che ospiteranno le anteprime di Merano WineFestival, occasioni per conoscere da vicino una delle manifestazioni più attese del panorama enogastronomico italiano e internazionale. La prima è in previsione il 23 e 24 settembre all’84° Gran Premio Merano Alto Adige, la corsa d’ostacoli più importante d’Europa nel celebre ippodromo meranese. Due giornate all’insegna di eleganza e mondanità in cui alcuni prodotti selezionati dalle commissioni di assaggio The WineHunter, guidate da Helmuth Köcher, svelano un primo assaggio del grande evento di inizio novembre. La seconda, a Lagundo presso la Casa della Cultura Peter Thalguter, il 20 ottobre permetterà di scoprire una speciale selezione di 250 etichette premiate The WineHunter Award in abbinamento ai sapori tipici dell’Alto Adige.

Merano WineFestival 2023 ritorna con un format classico, sviluppando il filo conduttore dell’eccellenza in ogni sua sfumatura: il venerdì è dedicato a bio & dynamica con ampio focus su vini biologici, biodinamici, organici e orange; da sabato a lunedì le eccellenze The WineHunter sono protagoniste del Kurhaus; il martedì è targato Catwalk Champagne; mentre alla Gourmet Arena ritornano i migliori prodotti food, spirits e beer insieme agli showcooking, e un rinnovato spazio anche per le aree dedicate a Campania e Abruzzo.

Nuovi highlights nelle eleganti sale del Kurhaus: International, lo spazio dedicato ai prodotti internazionali. Il summit sulla sostenibilità “Breath and cry of the Earth” mette in evidenza e in discussione problematiche e soluzioni legate ai cambiamenti climatici. Numerosi gli ospiti, anche internazionali, coinvolti nell’intero programma: esperti del settore green, personalità rilevanti del mondo vino, chef stellati, istituzioni, vip e artisti che diventano ambasciatori di qualità e testimonial della rassegna.

Visited 10 times, 1 visit(s) today