fbpx

Type and press Enter.

Private Rarities: Nals Margreid lancia 2^ edizione

Sirmian Pinot Bianco annata 2014, Baron Salvadori Chardonnay Riserva annata 2012 e Punggl Pinot Grigio 2013. Sono questi i tre vini, ognuno rappresentante un vitigno diverso, scelti dell’enologo Harald Schraffl per la seconda edizione delle Private Rarities di Nals Margreid.

Si tratta di una selezione di “rarità” destinate al mercato per consumo immediato o per un ulteriore invecchiamento in bottiglia.

Lo Chardonnay Baron Salvadori nasce da vitigni coltivati nella zona di Magrè, nella Bassa Atesina, area tra le più calde della regione e caratterizzata da terreni sabbiosi di ghiaia calcarea ad alto contenuto di humus, il suolo ideale per questa tipologia di vitigno.

Il Punggl Pinot Grigio è influenzato dalla posizione dei suoi vitigni, sulla collina omonima da cui prende il nome, alta appena cinquanta metri e caratterizzata da un suolo sabbioso e argilloso.

Il Sirmian Pinot Bianco è frutto di un vitigno posto sui pendii di Nalles dove il suolo presenta grande varietà mineraria: marmo, porfido, gneiss, mica e calcare.

Sono tre vini particolari – spiega Gottfried Pollinger, direttore commerciale d Nals Margreid – Lo Charonnay è di un annata sui generis, il 2012, caratterizzata da una grande differenza escursione termica, È un vino premiato da moltissimi critici, un ottimo prodotto.” “Il 2013 – continua – è l’anno del Punggl Pinot Grigio, vino che nasce in una zona collinare. È pronto per essere consumato ma può tranquillamente invecchiare in cantina.” “Infine – conclude – arriviamo al 2014, un’annata davvero fredda in cui è nato il Sirmian Pinot Bianco. La zona delle uve è appunto il Sirmian, dove coltiviamo fino a 800 metri di altezza. Normalmente la vendemmia è a metà ottobre ma quell’anno fummo costretti ad attendere la fine del mese a causa delle temperature rigide. Inizialmente, il vino era corto, poi col tempo si è affinato, aperto, esprimendo tutte le sue potenzialità.”