Serata al Palladium dedicata alla sicurezza stradale

Francesco Valdiserri è morto nell’ottobre del 2022, investito a Roma mentre camminava su un marciapiede di Via Cristoforo Colombo. È accaduto non troppo lontano dalla nostra sede e ci passo davanti almeno due volte al giorno. È doloroso farlo, perché sono padre, perché quando avevo sedici anni il mio migliore amico morì in un incidente stradale, e perché ricordo quando Luca, il papà di Francesco e collega del Corriere della Sera, mi raccontò che era nato suo figlio.

La persona che era alla guida dell’automobile che uccise Francesco era positiva ai cannabinoidi e con tasso alcolemico superiore a quanto consentito dalla legge.

Su oscarwine raccontiamo storie di vino ma dovremmo ricordare più spesso a chi ci legge che bisogna bere rispettando dei limiti, soprattutto quelli di velocità che molte persone superano mettendosi alla guida dopo aver bevuto troppo.

Oggi, vi segnaliamo un evento dedicato a Francesco, in programma il 19 gennaio 2024 alle 19.30 al Teatro Palladium di Roma, per sensibilizzare i giovani e non solo sul tema della sicurezza stradale.

La serata – promossa dai genitori di Francesco, Paola Di Caro e Luca Valdiserri, con il supporto della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium – prevede la proiezione del docu-film “Il posto giusto” di Stefano Cormino, al quale seguiranno la mise en espace di “Ragazzi, amate la vita! Storia di Fra e Lore”, un dialogo immaginario tra due ragazzi, di 17 e 18 anni, strappati alla vita senza alcuna colpa con la regia di Caterina Rugghia dell’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio d’Amico e con gli attori Federico Diana e Domenico Sorrentino, e l’esibizione di alcune band che in questo anno hanno tenuto vivo il ricordo di Francesco Valdiserri.

Il nostro invito è andare a questa serata: se avete dei figli, portateli con voi per insegnargli qualcosa; se qualcuno dei vostri amici sapete che corre troppo al volante o in moto, fatelo venire; se conoscete chi ha l’abitudine di bere e mettersi alla guida, invitatelo ad assistere.

Fatelo anche se non vi ritrovate in nessuno di questi casi, perché anche la semplice partecipazione a eventi come questo è importante.

Visited 46 times, 1 visit(s) today