Una “Lady Amarone” fra i Cavalieri del Lavoro

Nella lista dei 25 nuovi cavalieri del lavoro è presente anche il mondo del vino, rappresentato da Marilisa Allegrini, responsabile marketing dal 1980 dell’omonima azienda vitivinicola di famiglia.

Veronese doc, Marilisa Allegrini fu soprannominata dagli statunitensi Lady Amarone dopo che, nei primi anni ottanta, volò oltreoceano, lanciando il principe dei vini della Valpolicella in una nazione che, ai tempi, non amava assolutamente prodotti strutturati e molto alcolici. Conquistò il mercato USA.

Nel 2001, la famiglia Allegrini ha investito in Toscana, a Bolgheri, dove ha fondato l’azienda Poggio al Tesoro e, 6 anni dopo, a Montalcino, dove ha acquistato l’azienda San Polo.

La nomina del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Cavaliere del Lavoro – ha dichiarato la manager veneta –  rappresenta per me una gioia. Mi rende particolarmente orgogliosa essere parte dell’imprenditoria femminile, donna del settore vitivinicolo, che ho cercato di valorizzare nei miei numerosi viaggi di lavoro nel mondo. La mia famiglia e i miei collaboratori con il loro impagabile sostegno mi hanno permesso di raggiungere risultati importanti. Con loro voglio condividere l’emozione di questo prestigioso riconoscimento. Capita in un momento difficile per l’economia e la vita del nostro amato Paese e spero che rappresenti un segnale di speranza e riscatto di cui tutti sentiamo il bisogno.”