fbpx

Da Al Bano a Pirlo, vip e sportivi nel vino

Attori, cantanti, giornalisti e sportivi subiscono come tutti il fascino del vino. Così, negli ultimi anni si è moltiplicato il numero di cantine aperte da volti noti che hanno scelto le vigne come investimento o nuovo lavoro principale.

Il più celebre è Al Bano Carrisi che a Cellino San Marco, in Puglia, produce una grappa e 13 linee di vino: rossi, rosati e bianchi, ricavati da vigneti tra i 40 e 75 anni che comprendono il Primitivo, Negroamaro, Salice Salentino, Chardonnay e Aleatico.

Sempre in Puglia, in Manduria, il giornalista Bruno Vespa, appassionatosi negli anni ’70 grazie a Luigi Veronelli, produce vino assieme ai figli Alessandro e Federico. Tra i suoi prodotti, un rosato fermo, incrocio tra Negramaro ed Aleatico, dedicato alle tenniste italiane Flavia Pennetta e Roberta Vinci  finaliste nel 2015 agli Us Open: il Flarò (prende il suo nome dalle prime lettere di quelli delle due azzurre).

Rimaniamo tra gli sportivi e, dato che si parla di rosa, arriviamo a Francesco Moser, maglia rosa al Giro d’Italia nel 1984.  A Trento, l’ex ciclista produce 3 spumanti oltre a 5 bianchi e due rossi tipici del territorio: Riesling Renano, Müller Thurgau, Moscato Giallo, Gewürztraminer, Chardonnay, Lagrein e Teroldego.

Un ex rossonero e juventino, Andrea Pirlo, rivale con ben due maglie dell’Inter tifata da Moser, ha rilevato a Brescia un’antica azienda vinicola, fondando la Società Agricola Pratum Coller che ha puntato al rispetto della tradizione della cantina e sull’ecosostenibilità.

Un altro juventino, ha aperto la cantina Junic che ha i vigneti tra Piemonte e Oltrepò Pavese. Si tratta dell’ex numero uno bianconero Stefano Tacconi, che ha iniziato a produrre vino assieme al figlio Andrea: Nebbiolo, Arneis, Barbera e Moscato Bianco su sponda Sabauda e Pinot Nero in Lombardia (un rosè e due spumanti). L’etichetta si chiama appunto ‘Junic’, in onore a Stefano, l’unico estremo difensore a vincere tutti i trofei per club internazionali: Uefa, Coppa delle Coppe, Coppa Campioni, Coppa Italia, Supercoppa europea e Intercontinentale.

Tra gli altri vip e sportivi che si sono dedicati alle viti ci sono, tra gli altri, gli attori Riccardo Scamarcio e Michele Placido, il portiere campione del mondo Gigi Buffon, i cantanti Andrea Bocelli, Zucchero, Sting e Gianna Nannini e l’ex pilota di Formula 1, Jarno Trulli.

Una menzione a parte merita la ‘Tognazza’ di Gian Marco Tognazzi, figlio del grande Ugo, che ha rilanciato la tenuta paterna di Velletri, ampliando la zona di produzione ai Castelli Romani e al Chianti. I nomi dei vini? Tapioco, Come se Fosse, Antani, Conte Mascetti, La Voglia Matta e il Casa Vecchia. Vi ricordano qualcosa?