fbpx

Comitato Nazionale Vini: Zanardo vicepresidente

Ieri pomeriggio, presso il Ministero delle Politiche Alimentari e Forestali si è svolta la riunione di insediamento del Comitato Nazionale Vini DOP ed IGP nominato per il triennio 2021/2024.

In occasione del rinnovo delle cariche interne, l’enologo trevigiano Michele Zanardo è stato eletto all’unanimità dal Comitato quale vicepresidente vicario con funzioni di supporto operativo.

La proposta di candidatura è arrivata direttamente dal presidente del Comitato, il professor Attilio Scienza, che, per nomina del Ministro Patuanelli, è succeduto allo stesso Zanardo alla presidenza.

Nonostante i molti impegni a livello nazionale e internazionale – ha dichiarato Michele Zanardo ho deciso di accettare la carica nell’interesse del settore, duramente provato dalla crisi pandemica. Sono stati mesi difficili ma siamo riusciti ad affrontarli facendo gruppo e sfruttando al meglio le potenzialità del web  che hanno aperto nuovi canali di comunicazione e commerciali.

Con l’occasione – continua – ringrazio il sottosegretario Gian Marco Centinaio che nelle scorse settimane ha sempre dimostrato, nei miei confronti, stima e fiducia incondizionata, anche alla luce del percorso fatto insieme nei tre anni della mia presidenza.

Michele Zanardo, 44 anni di Ormelle, svolge la libera professione come enologo ed è professore a contratto di legislazione vitivinicola presso l’Università di Padova; siede in Comitato Vini dal 2008, dove ha ricoperto per 10 anni il ruolo di vicepresidente e per il triennio 2018-2021 il ruolo di presidente, affrontando una delle peggiori crisi di sempre del settore, dovuta alla pandemia da Sars Cov 2.

Il Comitato, composto da 21 membri in rappresentanza della filiera vitivinicola italiana, è organo del Mipaaf, ha competenza in materia di tutela e valorizzazione dei vini DOP e IGP ed è previsto il suo intervento nella procedura di esame delle domande di protezione e modifica dei disciplinari di produzione oltre che per pareri di indirizzo eventualmente richiesti dal Ministero.