Cultura e Moscato di Scanzo a Villa Pagnoncelli

Villa Pagnoncelli, storica sede dell’azienda bergamasca tra le più conosciute per la produzione del Moscato di Scanzo, quest’anno dedica il suo calendario di eventi alla cultura nelle sue diverse forme: dalle letture ai concerti, dal teatro alla presentazione di libri; da incontri dedicati solo ed esclusivamente alle donne a degustazioni verticali, olfattive, bendate per scoprire la ricchezza racchiusa in un calice di Moscato di Scanzo.

L’obiettivo del calendario delle serate speciali in programma nella prima parte del 2024, che esula dalle aperture per visite e degustazioni, è quello di creare occasioni di divertimento e piacere in primis, di incontro, di confronto, di riflessioni personale e di gruppo. Si parte venerdì 23 febbraio alle ore 20.30 con lo spettacolo teatrale Saga Noir, di Qui e Ora Residenza Teatrale, compagnia con cui l’azienda Pagnoncelli Folcieri collabora da diversi anni. Una pièce noir, densa di suspance, da seguire seduti a tavola sorseggiando il Moscato di Scanzo della cantina, da molti definito il più dark della Docg.

Si prosegue poi con due appuntamenti dedicati al pubblico femminile: il 22 marzo e il 10 giugno, nel Salone di Villa Pagnoncelli o in giardino se la stagione e il tempo lo permetteranno, verrà allestita una vera tenda rossa che ospiterà incontri al femminile per dialogare, uno spazio e del tempo dedicato al confronto tra donne e durante il quale, ovviamente, si berrà buon vino. Un’esperienza unica di condivisione, difficile da raccontare ma preziosissima per chi la vive.

Il 4 aprile, presso la sede di Ais Cremona/Lodi, Federico Bovarini, condurrà una verticale di Moscato di Scanzo Pagnoncelli Folcieri (in degustazione le annate 2017, 2015, 2012, 2010, 2008). Il 19 aprile, sempre a Villa Pagnoncelli, verrà presentato il libro di Cristina Mascalzoni Kaiser per Trenta Editore dal titolo Wine hospitality. Quando il fattore umano e la genialità italiana cambiano il marketing”, utile a cogliere le vere leve e dinamiche dell’esoterismo e dell’ospitalità in cantina.

Ancora libri il 24 maggio: ospite a Villa Pagnoncelli Luca Molinari, architetto che presenterà La meraviglia è di tutti. Corpi, città, architetture”, un saggio appassionato sul significato della parola meraviglia nel mondo di oggi, sull’architettura, la città e il paesaggio come spazi da tornare a progettare, ascoltare e curare.

Diversi gli eventi organizzati insieme alle Donne del Vino Lombardia: il 27 marzo il Moscato di Scanzo Pagnoncelli Folcieri, La Valtellina con Tenuta Scerscé, la zona del lago con Perla del Garda, l’Oltrepò Pavese con Tenuta Frecciarossa, quattro realtà guidate da altrettante donne, saranno presentate dalla delegata Donne di Lombardia Camilla Guiggi in una serata voluta da Ais Bergamo. Il 9 aprile appuntamento al Ristorante Quintilio ad Altare (Savona), per una cena con degustazione. L’8 maggio è previsto un evento presso la Villa Reale di Monza, cui seguirà un’altra serata di degustazione il 10 giugno presso AIS Monza.

Nella speranza di poter ripetere durante l’anno l’incredibile concerto per fisarmonica e quartetto d’archi del musicista e compositore brasiliano Joao Pedro Texeira, autore della Suite dedicata al nostro Moscato di Scanzo, ultimo appuntamento speciale in programma per il 28 giugno con la cantante lirica bergamasca Silvia Lorenzi.

Visited 23 times, 2 visit(s) today