fbpx

Maltempo in Campania: vigne sott’acqua

Interi vigneti sono finiti sott’acqua in Campania, dove il fiume Calore ha rotto gli argini ed è esondato invadendo i terreni che toccano i Comuni di Guardia Sanframondi, Solopaca, Ponte, San Lorenzo Maggiore in provincia di Benevento.

È quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti sugli effetti del maltempo che ha colpito tra l’altro le pregiate produzioni di falanghina e aglianico. Con l’ultima perturbazione si contano frane, esondazioni e crolli provocati dalla neve nelle campagne colpite dall’inizio dell’anno da ben 44 eventi estremi tra grandinate, tornado, nevicate anomale, valanghe e bombe d’acqua che hanno provocato vittime e danni, secondo le elaborazioni Coldiretti sulla base dei dati dell’European Severe Weather Database (Eswd) in riferimento alla nuova allerta meteo arancione e gialla della protezione civile in dieci regioni.

Siamo di fronte in Italia alle conseguenze dei cambiamenti climatici con una tendenza alla tropicalizzazione e il moltiplicarsi di eventi estremi con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo che ha fatto perdere – conclude la Coldiretti – oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra cali della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti.