fbpx

Type and press Enter.

Ridisegnare la storia partendo dalle radici

Un’immagine creata per un evento può diventare simbolo di un’azienda, nel quale si identifica un’intera comunità, e uno dei brand più diffusi in un Paese? La risposta è affermativa e uno degli esempi più calzanti è il concept del marchio ideato da Marco e Roberto, anime creative di oscarwine, per “Cielo e Terra”, Gruppo Cantine dei Colli Berici.

In occasione del Centenario dell’azienda – ricorda Roberto – il proprietario della cantina ci chiese di ideare un’immagine che li rappresentasse, da utilizzare in quella particolare celebrazione.

È stato così che, dopo tre mesi di lavoro, è nata la composizione bicchiere/radice che è diventata in poco tempo anche il marchio del gruppo, uno tra i più conosciuti in Italia.

Abbiamo raccontato la cantina in immagini – spiega Marco – basandoci su elementi che hanno segnato il suo percorso nel tempo: il calice e le radici. Il brand rappresenta l’azienda ma la comunità che la anima ci si è riconosciuta, ha rivisto il suo quotidiano, i valori, le origini.

Il concept marchio è stato ispirato dal nome stesso della cantina “Cielo e Terra”; si tratta di una composizione rettangolare formata da due quadrati: quello superiore, un calice, simboleggia la modernità e l’innovazione mentre quello inferiore, radici a forma di viticcio, è un chiaro riferimento a una storia che parte da lontano, un albero genealogico dei momenti cruciali del Gruppo.

Il quadrato inferiore – sottolinea Roberto –  rappresenta le fondamenta della cantina e, al tempo stesso, tutte le attività di cura del territorio e dei vigneti con cui vengono prodotti i vini e di cui la famiglia è scrupolosa custode. Mette in luce tutto quello che non si vede come, per esempio, il duro lavoro della terra.

La parte superiore – continua Marco – non è separata da quella sottostante ma ne è il proseguimento, è il prodotto finito che vede la sua anima, la sua essenza allo specchio. I colori utilizzati sono l’oro e il nero, prestigio ed eleganza: assieme trasmettono un sentimento di solidità che caratterizza questa realtà.

La serata del Centenario – svolta nella cornice delle colline venete, vicino ai vigneti di proprietà della cantina, sulla terrazza di una delle cinquecentesche ville palladiane inserite tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO – è stata caratterizzata da due momenti visivi, legati ai vini e alla “scenografia” della festa. La marcatura dei prodotti da evento è stata sintetizzata con l’utilizzo del marchio e dei testi color bianco che, applicati alle bottiglie di vino rosso, hanno conferito eleganza, freschezza e contemporaneità. Per la scenografia del palcoscenico, dal quale Vincenzo Mollica e Ambra Angiolini hanno presentato la serata, è stata fatta una scelta semplice ma di grande effetto: le quinte sono state realizzate usando le confezioni delle bottiglie della cantina, assemblando così uno sfondo multicolore di grande impatto che, allo stesso tempo, pubblicizzava le varie tipologie di vino di Cielo e Terra. Un altro esempio di comunicazione visiva.

SERATA EVENTO “CENTO ANNI TRA CIELO E TERRA”

Dodici anni dopo, il brand creato per quell’evento è ancora attuale, fresco, uno tra quelli con la maggior visibilità in Italia: non ha perso la sua efficacia comunicativa ed è diventato anche il bollino di garanzia applicato alle etichette dei vini.

Le ricorrenza vanno sempre festeggiate, non sono momenti marginali nella storia di una cantina, attimi fugaci per brindare, da immortalare in fotografie che sbiadiranno ma devono rappresentare anche e soprattutto un volano per valorizzare un brand e trasformare una festa in un intervento di comunicazione di medio/lungo termine che potrà incidere sul mercato e dare una svolta all’immagine e al marketing di un gruppo in modo significativo.

LA SEDE DEL GRUPPO CANTINE COLLI BERICI