fbpx

Storie di vita: quando autismo e vino si incontrano

Oscarwine celebra la “Giornata mondiale di consapevolezza sull’Autismo” attraverso una raccolta di storie di vino dell’ultimo anno che si fondono con le vite di persone con disturbi dello spettro autistico e quelle delle loro famiglie. Parleremo di quello che conosciamo, lasciando, come sempre, ad altri il compito di raccontare, con competenza e la giusta sensibilità, altri aspetti dell’autismo. Il nostro unico invito è di non allontanarvi, lasciare sole o dimenticare le famiglie a voi vicine che hanno figli autistici. A volte capita. Alzate il telefono, chiamatele e, magari, condividete con loro una bottiglia di vino, come dovrebbero fare gli amici.

FALERIO VELENOSI

Torniamo a scrivere di vini, iniziando con il Falerio Doc Velenosi Edizione Speciale. Si tratta di un’iniziativa presentata lo scorso maggio a Milano e voluta da Angela Piotti Velenosi, titolare della Cantina Velenosi di Ascoli Piceno, e portata avanti in collaborazione con gli ospiti del Centro Socio-Educativo-Riabilitativo per l’autismo “L’Orto di Paolo”. I ragazzi autistici della struttura sono stati accolti in vigna, partecipando attivamente alla vendemmia. Dal progetto è nato questo vino.

Altra iniziativa, quella della Cantina Di Filippo di Cannara con la Cooperativa Agricola Sociale La Semente di Limiti di Spello – entrambe di Perugia – che lavora con l’omonimo Centro Diurno gestito dall’ANGSA Umbria (Associazione Nazionale Genitori di Persone con Autismo), occupandosi a a propria volta del sostegno a giovani con disturbo dello spettro autistico.

SANGIOVESE CANTINA DI FILIPPO

Il risultato? Un Sangiovese dell’Umbria IGT. Inoltre Daniele, socio lavoratore della fattoria La Semente, grazie a un percorso strutturato con la presenza di operatori professionisti e con la supervisione della direzione della cooperativa, è stato distaccato presso la Di Filippo, dove si occupa della cura degli animali presenti in azienda e sperimenta un inserimento lavorativo in completa autonomia.

A ottobre 2021 si è concretizzato il progetto Quattro Cuori, vino della cantina campana San Salvatore 1988, prodotto nell’ambito di un’iniziativa di sostenibilità e solidarietà a favore dell’Istituto PAIRI (Pomegranate Autism International Research Institute).

Mille magnum e 200 Jeroboam le bottiglie prodotte: su ogni retro etichetta (quella frontale è stata disegnata da una delle bambine del centro) sarà indicato come sono stati impiegati i fondi raccolti dalle vendite dell’annata precedente.

Last but not least, vi ricordiamo che oggi torna per il secondo anno l’evento digitale “Valenze in Note” – organizzato da Valenze, associazione che nasce con l’obiettivo di promuovere e supportare l’inserimento lavorativo e l’inclusione delle persone neuro diverse negli enti pubblici e privati – dal titolo “Autismi, autonomie e lavoro”, in onda su valenze.it e sulla pagina facebook di oscarwine.

L’evento si aprirà con il saluto della Vicepresidente del Parlamento Europeo, Pina Picierno a cui seguiranno gli interventi del Ministro per le Disabilità, Sen. Erika Stefani, l’Assessore alle Politiche Sociali e alla Salute di Roma Capitale Barbara Funari e l’Assessore al Lavoro della Regione Lazio Claudio Di Berardino. Previsto anche il contributo di importanti realtà presenti sul territorio nazionale, come la Fondazione Progetto Autismo FVG, l’Associazione FacciaVista, il Progetto AbilityGarden ed il Progetto AutAcademy.