fbpx

Grandi Langhe 2022 rimandato ad aprile

Superata la boa del Natale, trascorso con restrizioni anti-Covid ma in maniera quasi normale rispetto a un anno fa, il mondo del vino ha trovato sulla sua rotta la tempesta della quarta ondata pandemica.

Così, gli organizzatori di Grandi Langhe 2022 hanno scelto – responsabilmente – di rimandare l’evento, inizialmente in programma  dal 31 gennaio al primo febbraio, al 4 e 5 aprile, sempre presso l’OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino. Così, dopo la sosta obbligata del 2021, la sesta edizione della manifestazione piemontese tornerà in presenza ad aprile a causa del peggioramento della situazione dei contagi e delle misure previste dagli ultimi decreti che impongono capienze ridotte agli eventi che prevedono la somministrazione di cibo e bevande.

Grandi Langhe accoglie buyer (50 provengono da USA, Canada, UK e Scandinavia), enotecari, ristoratori e importatori italiani e internazionali e, da quest’anno, anche privati alla degustazione dedicata alle Docg e Doc di Langhe e Roero che coinvolge 220 cantine del territorio ( a questo link è possibile vedere quali), promossa dal Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani e il Consorzio Tutela Roero con il sostegno della Regione Piemonte.