Sparkle 2024, bollicine al Parco dei Principi di Roma

Domani, a partire dalle ore 13.30, il Parco dei Principi Grand Hotel & Spa di Roma ospiterà la presentazione di Sparkle 2024, guida ai migliori spumanti secchi italiani. Nel corso dell’evento 91 etichette tra le 870 presenti in guida saranno premiate con le “cinque sfere”.

Metteremo in scena una giornata dedicata al meglio dell’arte spumantistica italiana – sottolinea Francesco D’Agostino, curatore della guida – dopo una stagione di assaggi davvero entusiasmante che ha confermato la qualità delle bollicine del nostro Paese, supportata da una produzione altrettanto positiva nei numeri.

Secondo gli organizzatori, il comparto degli spumanti secchi sarebbe cresciuto senza sosta negli ultimi vent’anni, affermandosi come uno dei fenomeni più sorprendenti dell’attuale mercato vitivinicolo. In termini di produzione, rileva Icqrf, nell’ultima campagna vitivinicola, dal primo agosto del 2022 fino al 31 luglio del 2023, si contano un miliardo e cento milioni di bottiglie, con una perdita di solo trentacinque milioni, poco più del 3% di riduzione. A livello di esportazioni, i dati consolidati da gennaio ad agosto 2023 (Istat) hanno fanno registrare un incremento in valore del 3,8% e una riduzione in volume del 2%, che ha portato il prezzo medio della bottiglia da 5,5 euro a 5,9.

Siamo in un settore che ha ancora molto da offrire – conclude D’Agostino – partendo dal valore dei nostri territori e dal savoir faire delle nostre aziende, elementi che sanciscono la qualità delle bollicine tricolore nel mondo.

La regione più rappresentata a Sparkle è la Lombardia, grazie ai 32 riconoscimenti ricevuti, 28 appartenenti alla denominazione Franciacorta DOCG, 4 all’area dell’Oltrepò Pavese. A quota 22 il Trentino, con soli Trento DOC; segue, con 17 premi il Veneto, tutti Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, e un Lessini Durello; poi Piemonte (7), Alto Adige (4), Abruzzo (2), Lazio (2), Puglia (2) e Sicilia (2).

Visited 16 times, 2 visit(s) today