fbpx

Type and press Enter.

Oltrepò terra di Pinot Nero alla seconda edizione

Dopo il successo della prima edizione, lunedì 26 settembre torna “Oltrepò – Terra di Pinot Nero”, l’evento dedicato alla scoperta della doppia anima di questo grande vitigno internazionale nella sua declinazione oltrepadana, sempre accompagnato dal claim “Un territorio, un vitigno, due eccellenze”.

All’interno della prestigiosa location dell’Antica Tenuta Pegazzera di Casteggio, 34 cantine del territorio, con il coordinamento del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, presenteranno le loro eccellenze durante l’intera giornata, facendo assaggiare le proprie etichette a giornalisti e operatori del settore in un walk around tasting nel cortile della tenuta.

Sono inoltre in programma due masterclass dedicate al Pinot Nero Metodo Classico e al Pinot Nero vinificato in rosso, condotte rispettivamente da Chiara Giovoni, wine expert internazionale e sommelier professionista, e da Filippo Bartolotta, giornalista e organizzatore in Italia e all’estero di corsi di comunicazione e degustazione dei vini, che farà anche da moderatore nella conferenza stampa di presentazione dell’evento.

Terra vocata alla produzione di vini fin dall’antichità grazie al clima mite e temperato, l’Oltrepò Pavese è attraversato dal 45° parallelo, il cosiddetto “parallelo del vino”, come il Piemonte, la zona di Bordeaux e l’Oregon. Oggi l’Oltrepò è un terroir apprezzato per la qualità, l’originalità e la versatilità dei suoi vini.

Originario della Borgogna e coltivato anche nello Champagne come base spumante, il pinot nero è arrivato in Italia in tempi relativamente recenti. La raffinatezza e la versatilità delle sue uve lo rendono particolarmente ricercato, ma la difficoltà della sua coltivazione fa sì che si adatti solo ad aree particolarmente vocate. Con i suoi 3.500 ettari impiantati (su 13.000 complessivi), l’Oltrepò Pavese è il terzo produttore in Europa di Pinot Nero dopo le due regioni francesi.

Le cantine
Alessio Brandolini, Ballabio, Bertè & Cordini, Bosco Longhino, Bruno Verdi, Cà del Gè, Ca’ di Frara, Calatroni Vini, Cantine Cavallotti, Castello di Cigognola, Conte Vistarino, Cordero San Giorgio, Dino Torti, Finigeto, Frecciarossa, Giulio Fiamberti, Giorgi, La Genisia, La Piotta, La Travaglina, Lefiole, Manuelina, Marchese Adorno, Monsupello, Montelio, Oltrenero, Pietro Torti, Prime Alture, Quaquarini Francesco, Rossetti & Scrivani, Scuropasso, Tenuta Mazzolino, Travaglino.

Photo credits: Edoardo Vaccaroli